header2018

di Andrea Scalcon

 

Giancarlo Salvi (23 febbraio 1945, Dego – 6 maggio 2016, Vicenza) ha indossato maglie di alto livello tra cui quella dei blucerchiati della Sampdoria, Milan, L. R. Vicenza e Varese. A 34 anni smise di giocare al pallone per dedicarsi all’attività dirigenziale nel Vicenza assieme all’ex compagno biancorosso Paolo Rossi.

Hanno partecipato oggi, al secondo “Memorial Salvi” 8 squadre tra cui oltre il L.R Vicenza Virtus, il Milan, Pordenone, Venezia, Sampdoria, Varese, Sudtirol e Hellas Verona. Torneo riservato alla categoria Esordienti secondo anno che ha visto una prima fase disputarsi presso l’impianto sportivo di Via Monsignor Onisto e nel pomeriggio presso il glorioso Romeo Menti.
Un dovuto ringraziamento ai nostri giovani colleghi che hanno diretto le gare del torneo, sotto una battente pioggia.

(Pasqualetto Matteo, Pettenuzzo Nicolo, Pesce Annarita, Rancan Giovanni, Ertolupi Emanuele, Minia Anthony, Guerra Lorenzo e Pirrotta Francesco).

 449571C7 98ED 4263 9E87 DAD4DB071851 CCD05D61 7A80 4009 976B 50C16425863C

 

di Michele Liviero

 

Lunedì 25 Marzo la sezione “G.N. Bertoli” di Vicenza, in occasione della tredicesima RTO stagionale, ha ricevuto la visita di due ospiti d’eccezione: il Componente CAI, nonché ex Assistente Internazionale Gianluca Cariolato e l’Assistente Arbitrale Enrico Caliari, attualmente inquadrato nell’organico della CAN A, entrambi appartenenti alla sezione di Legnago.
Dopo i consueti saluti iniziali, il Presidente Sezionale Antonio Barbiero ha illustrato brevemente alla platea le brillanti carriere degli ospiti, mettendone in luce i momenti di massimo risalto.
La parola è subito passata ad Enrico Caliari che, unendo in modo armonico tutti gli elementi raccolti durante la sua esperienza arbitrale, ha cercato di riassumere, dal suo punto di vista, il significato dell’Essere Arbitro, all’interno e all’esterno del terreno di gioco.
23D06B43 E758 4A76 828D 81CD224C43D6 E542E5E9 0410 43CA 95CC 48154C57CE6C

Attraverso una dinamica digressione, con grande concretezza e preparazione, Enrico e Gianluca hanno analizzato le diverse sfaccettature della prestazione arbitrale in particolare focalizzandosi sull’aspetto comportamentale, tecnico -sottolineando l’importanza dell’equità e dell’uniformità- e, naturalmente, atletico come base imprescindibile per assicurare una performance di livello.
Nella seconda parte della serata, coinvolgendo soprattutto i colleghi più giovani in un vivace e dinamico scambio di opinioni, sono stati analizzati alcuni video tratti da gare recenti della massima categoria nazionale, riguardanti in particolare il fuorigioco.
Il messaggio conclusivo è stato diretto e costruttivo: “ Il limite è la vostra testa. Cercate di individuare i vostri punti deboli e lavorateci con impegno e determinazione sul terreno di gioco, ma soprattutto in sede di allenamento”.
La platea, che ha apprezzato in modo particolare le tematiche approfondite dagli Ospiti, ha applaudito e ringraziato Enrico e Gianluca che, con passione e competenza hanno guidato gli Arbitri Vicentini attraverso la via per un miglioramento sostanziale della performance arbitrale.

9E9B70C4 9244 47A1 9FFE B606CDC0F5B3  DA77A1C4 6283 49CC 9F9F EB8C413B2538

 

di Enrico Fuin

 

L'intera sezione arbitri di Vicenza si stringe con gioia e grande soddisfazione attorno al collega Daniel Amabile, scelto dal designatore CAN PRO Danilo Giannocaro a dirigere la finale di Supercoppa Italiana Primavera tra INTER-TORINO.

L'attesa partita si disputerà allo stadio Breda di Milano, mercoledì 20 febbraio 2019, alle ore 18:30. Assieme a Daniel, saranno chiamati a dirigere la gara come assistente arbitrale n. 1 il sig. Berti Alessio della sezione di Prato, come assistente arbitrale n. 2 il sig. Perrotti Giuseppe della sezione di Campobasso, e come IV ufficiale di gara il sig. Feliciani Ermanno della sezione di Teramo.

Un ambito e prestigioso traguardo per il fischietto vicentino, che da diverso tempo sta cogliendo numerose soddisfazioni arbitrali.

Da sempre impegnato in sezione, Daniel è un esempio trainante per tutti gli associati berici. Dall'ascolto dei consigli che gli giungono quotidianamente attraverso il confronto con gli associati più anziani di tessera e di esperienza, sino al mettersi a disposizione dei più giovani partecipando come docente a lezioni del corso arbitri o, ancora, promuovendo incontri didattici durante la stagione per gli associati OTP e CRA, il fischietto vicentino dimostra da sempre grande attaccamento alla propria sezione. Sezione che proprio per la figura complessiva che rappresenta il suo associato, auspica che questa designazione sia soltanto l'inizio di future e ulteriori soddisfazioni.

Grazie Daniel per ciò che hai fatto e per ciò che continuerai a fare per la nosta sezione.

Il Presidente Antonio Barbiero, il CDS sezionale e tutti gli associati della sezione "G.N. Bertoli" di Vicenza.

 D23A39FD B31A 4152 9E39 5B9BB9EFED36  

di Michele Liviero

 

Nella serata di lunedì 8 Aprile, la Sezione di Vicenza ha avuto il piacere e l’onore di accogliere Gabriele Gava, componente della CAN A ed ex Arbitro di Serie A appartenente alla sezione di Conegliano con ben 89 gare dirette nella massima serie.
Gabriele, introdotto dal Vice Presidente Sezionale Ivano Meneguzzo, affidandosi a uno stile comunicativo chiaro, efficace e pragmatico ha coinvolto fin dalle prime battute l’intera platea, in particolare i colleghi più giovani, nella visione di alcuni video tratti da gare del massimo campionato nazionale.
La gestione delle proteste e dei leader in campo, SPA, DOGSO e la cura dei particolari sono stati gli argomenti su cui il gradito Ospite ha insistito particolarmente. Il messaggio della serata è stato diretto e costruttivo: “siate sempre brillanti nella conoscenza del Regolamento, che deve essere fondamento di ogni vostra decisione”.
B57F5035 07C4 49A8 89F5 6CB473370020 69C4FBD2 0A7A 4978 A972 4B5CDA811243

A coronamento della splendida riunione, le toccanti parole di Stefano Farina con le sue personali dieci regole per Essere Arbitro e Uomo di spessore, in campo e nella vita di ogni giorno. “Come per qualsiasi sport -conclude Gava- anche l’arbitraggio è sacrificio, sudore e passione: sono questi gli unici ingredienti per ottenere dei risultati. Cercare di fare del vostro meglio soprattutto in questa parte cruciale della stagione: il futuro è unicamente nelle vostre mani.”
A Gabriele Gava un sentito ringraziamento da parte del Presidente Sezionale Antonio Barbiero in nome di tutti gli associati della sezione di Vicenza, per la cortese disponibilità e i preziosi consigli dispensati durante l’intensa serata.

D62A9976 31B3 4D63 B22C A0DFC3849642  C72D019D BF34 4A1C A7E1 AA958A599D49

 

di Andrea Scalcon

 

Con enorme piacere e soddisfazione la sezione A.I.A. di Vicenza apprende della designazione in serie A2 di Calcio A 5 dell'associato Stefano Billo.
Stefano sarà chiamato a dirigere la gara Bubi Merano - Leonard di sabato
23 febbraio prossimo, insieme al sig. Alberto Volpato della sezione di Castelfranco Veneto e alla cronometrista Olga De Giorgi della sezione di Modena.
La partita del nostro Stefano sarà per lo stesso la gara di esordio nella categoria.
Da 4 anni in organico della CAN5 Stefano si è da sempre contraddistinto per impegno e passione, adoperandosi anche a livello sezionale per l'accrescimento tecnico degli associati appassionati di Calcio a 5 e a disposizione dell'Organo Tecnico Provinciale e Regionale.
Il Presidente Antonio Barbiero, il CDS e tutti gli associati della sezione AIA di Vicenza si complimentano per il prestigioso traguardo raggiunto da Stefano.

IMG 6827  
 
   

 

 


di Michele Liviero

 

Venerdì 15 Febbraio è stata una giornata particolarmente importante per la sezione “G.N. Bertoli” di Vicenza, che, in occasione della decima Riunione Tecnica dell’anno sportivo in corso, ha ricevuto come ospite d’onore il Componente CAN PRO Antonio Damato della sezione di Barletta, ex arbitro internazionale che, fino all’anno scorso, ha calcato i più importanti campi a livello nazionale ed internazionale. Presenti tra la folta platea il Componente del Comitato Nazionale Giancarlo Perinello, il Presidente Regionale Dino Tommasi accompagnato dal Componente Regionale Giacomo Piccoli, l’Osservatore CAN A Sergio Capozzi, il Componente CAN D Massimo Biasutto e i due Osservatori Arbitrali CAN D Enrico Bazzan ed Enrico Fuin nonché Daniel Amabile, Arbitro Effettivo a disposizione della CAN PRO con un elevato numero di associati veneti inquadrati nell’organico della terza serie nazionale. Ad introdurre il gradito ospite il Vice Presidente Sezionale Ivano Meneguzzo che, in una breve introduzione iniziale si è così rivolto ai presenti: “approfittate di questa grande occasione e cercate di assorbire il più possibile dal punto di vista tecnico ed umano da persone come Antonio, solo così riuscirete a migliorare considerevolmente il vostro bagaglio di esperienza arbitrale”.                                                                                                                             
 1 2

La parola è quindi passata ad Antonio, che ha illustrato il mondo della CAN PRO e la grande attività che l’intera Commissione guidata da Danilo Giannoccaro svolge settimanalmente all’insegna di trasparenza, analisi e crescita per confronto. Con la sua semplicità di linguaggio, con la schiettezza dei modi e con la chiarezza dei concetti, facendo riferimento diretto alla sua esperienza arbitrale e umana si è soffermato sulla gestione dei momenti negativi, aspetto imprescindibile in un’ottica di crescita continua: “l’errore è insito nella natura umana, non abbiate paura di sbagliare. Quello che conta davvero è la capacità di reagire, di alzare la testa e andare avanti, con una nuova maturità e consapevolezza”. Ogni percorso arbitrale è mosso dal divertimento e dalla passione, ma allo stesso tempo impervio, impegnativo e scandito da tappe ben precise: “se volete ambire a grandi traguardi – continua Damato rivolgendosi ai presenti – gli unici ingredienti sono: lavoro, impegno e sacrificio; abbandonate fin da subito la cultura degli alibi e delle giustificazioni.

3  4

 In un’incisiva digressione l’ospite ha quindi presentato gli aspetti imprescindibili che ogni arbitro deve curare per affrontare al meglio il suo personale “percorso”: la conoscenza del regolamento, la preparazione atletica e la preparazione della gara. L’arbitro “ideale” è colui che di fronte ad ambienti ostili è reattivo, concentrato, capace di leggere ogni tipologia di situazione dal punto di vista tecnico, disciplinare e comportamentale, alla costante ricerca del miglioramento dei suoi punti deboli. Tramite l’ausilio di video di gare di serie A da lui dirette, Antonio ha approfondito gli elementi cruciali che caratterizzano la prestazione arbitrale, concentrando l’attenzione dell’attenta platea in particolare sull’uniformità tecnica e disciplinare, sulla gestione delle proteste e sulla necessità di individuare sempre il miglior angolo di visuale possibile. “Fate le cose semplici, senza mai snaturare la vostra personalità e considerate l’errore come fonte di esperienza e stimolo per migliorarvi”, questo il monito e l’augurio finale rivolto da Damato agli associati berici. Dopo aver consegnato all’ospite una targa in ricordo dell’importante evento e le foto di rito, la serata si è conclusa con un momento conviviale in un vicino ristorante. Ad Antonio un sentito ringraziamento da parte del Presidente Antonio Barbiero in nome di tutti gli associati della sezione di Vicenza, per la cortese disponibilità e per i preziosi consigli dispensati durante l’intensa serata.

5

6