header2018

di Gerardo Graziano

 

Nella giornata del 29 luglio 2019, dopo aver affrontato il primo dei cicli preparato dal nostro preparatore Filippo Spolverato (con questo composto da 6 allenamenti improntati maggiormente sulla resistenza fisica), gli arbitri di AIA Vicenza hanno svolto la prima delle simulazioni dei test atletici per la stagione 2019-2020.

Una volta spostatisi dal Polisportivo di Creazzo al campo in sintetico “A. Doria”, i fischietti vicentini si sono divisi in due gruppi: il primo composto dagli arbitri effettivi, e il secondo dagli assistenti arbitrali più il nucleo in forza per il calcio a 5.

Gli AE hanno a questo punto svolto il consueto “yo-yo”, ovvero il test a navetta per misurare la performance atletica, con risultati nella gran parte positivi, frutto dell’intenso allenamento svolto nelle due settimane precedenti.  Per coloro che hanno invece avuto esito negativo, nelle prossime sessioni ripeterà nuovamente il programma svolto nel primo ciclo, così da poter certamente raggiungere l’obiettivo al secondo tentativo.

1

Dopo che gli arbitri hanno terminato, è toccato agli assistenti intraprendere il test “ARIET”, uno yo-yo modificato strutturalmente in maniera tale da comprendere anche lo scivolamento laterale, fondamentale per i colleghi con la bandierina e per il Futsal. Anche in questa prova lo staff della preparazione atletica può dirsi soddisfatto, con risultati ampiamente sopra la sufficienza da parte dell’organico.

A questo punto tutti quanti i ragazzi, divisi in due batterie, hanno svolto il “FIFA test”, che si focalizza ancora maggiormente sull’abilità di ripetere sprint, che è alla base del moderno concetto di arbitro che ci chiama a dover essere scattanti e attenti durante l’arco della gara. In questa prova, gli arbitri devono percorre 75 metri di sprint in 15 secondi per 40 volte totali, intervallate da una breve pausa.

Dopo il grande faticare, oltre 30 colleghi si sono fermati per un momento conviviale presso la trattoria pizzeria Bellavista di Creazzo, per poter scambiare le proprie impressioni sull’incombente inizio di stagione, godendosi nel frattempo una buona pizza.

La Sezione ha voluto anche omaggiare Riccardo Missagia e Luca Allegro, che si sono distinti nelle rispettive categorie, con un piccolo premio a simboleggiare che con lo sforzo, si ottengono risultati, quei risultati che tutti noi auspichiamo arrivino numerosi in questa nuova fondamentale stagione.

2  3