header2018

di Michele Liviero

 

Lunedì 7 Gennaio, presso i locali della sezione ‘G.N. Bertoli’ di Vicenza ha avuto luogo il secondo meeting stagionale del Team di Preparazione Atletica Sezionale. Si tratta di un incontro di importanza cruciale in questo momento della stagione sportiva, fortemente voluto dal Presidente Antonio Barbiero e dal Preparatore Atletico Sezionale Filippo Spolverato, con lo scopo di individuare positività e criticità emerse finora tra gli associati a livello sezionale e regionale, in accordo con le linee guida impartite dai Responsabili Atletici del CRA Veneto Gianni Bizzotto e Gregorio Mason, illustrate durante l'ultimo incontro con i Referenti Atletici Sezionali tenutosi ad Oriago (VE).
La serata si è aperta con un’approfondita analisi statistica delle presenze presso i tre poli di allenamento sezionali(Vicenza, Arzignano e Lonigo) in relazione ai risultati ottenuti durante i test atletici svolti recentemente. È risultato evidente, ancora una volta, che gli associati che hanno affrontato con assiduità ed intensità gli allenamenti programmati hanno ottenuto risultati più che soddisfacenti.

96BBC413 8F87 45F2 9E37 A9DCE7B73ED0 7EF6AC1A 3F98 40BD 8AA3 53CF7C6E779A

 

In un’ottica di condivisione e di miglioramento reciproco si è proceduto quindi con un attento confronto tra tutti i collaboratori atletici per individuare quali strategie possono essere messe in campo per elevare la motivazione e di conseguenza la performance atletica dei colleghi a disposizione sia dell’Organo Tecnico Regionale quanto dell’Organo Tecnico Sezionale.
A conclusione del meeting è intervenuto il Vicepresidente Sezionale Andrea Scalcon con un focus specifico sugli esiti fisico/atletici emersi in questa prima metà stagione da parte dei colleghi selezionabili a disposizione dell’Organo Tecnico Sezionale. Il concetto chiave esposto è stato diretto ed incisivo: il miglioramento della performance arbitrale può essere raggiunto solo a partire dalla costanza e dal rigore nella preparazione atletica alla gara, aspetto, quest’ultimo, che deve essere espresso -allenamento dopo allenamento- soprattutto con i colleghi più giovani.

 

1F40A48B C6B7 4FC8 9470 779C48AE6F33 3CABE741 8629 43B5 B051 18BCB2A0B54B