di Michele Liviero

Presso il polo di allenamento di Creazzo, utilizzato per il periodo di preparazione nel pre-campionato, la sezione di Vicenza, guidata dal Presidente Antonio Barbiero, ha vissuto un’estate intensa e ricca di iniziative importanti.In particolare, sono state tre le date cerchiate in rosso nel calendario degli associati berici: il 31 Luglio, grazie alla collaborazione del Comitato Regionale Arbitri Veneto e del Presidente Regionale Dino Tommasi, il Vice Presidente Regionale Luca Segna e i componenti Simone Schiavo e Giacomo Piccoli hanno affiancato tutti gli associati berici con qualifica di Assistente Arbitrale nello svolgimento di specifiche e sperimentali prove atletiche studiate appositamente per un’adeguata preparazione al sempre più difficile ruolo di assistente arbitrale. Durante l’allenamento è stato sottolineato quanto la concentrazione, la lucidità mentale sino al triplice fischio e il lavoro di squadra costituiscano alcuni tra gli aspetti principali che un assistente arbitrale deve ricercare per coadiuvare al meglio il direttore di gara.

Il 7 agosto è stata organizzata una seduta di allenamento sotto la guida del Componente del CRA Veneto Gianni Bizzotto e del Referente Atletico Regionale Gregorio Mason, due dei massimi esperti veneti per quanto riguarda la preparazione fisico-atletica dell’arbitro di calcio, entrambi appartenenti alla sezione di Castelfranco Veneto. Costanza, sacrificio e continuità nell’allenamento sono le tre parole chiave individuate dai graditi ospiti, che devono essere seguite e fatte proprie per poter raggiungere grandi traguardi senza subire cali fisici e, di conseguenza, mentali.

Infine venerdì 18 agosto 2017 agli arbitri (di calcio a 11 e di calcio a 5) e agli assistenti arbitrali a disposizione dell’Organo Tecnico Regionale, è stata data la possibilità di effettuare una prova dei test da superare brillantemente in vista del raduno atletico CRA Veneto del 26 Agosto. Sotto la supervisione del Preparatore Atletico Sezionale Filippo Spolverato e del team della preparazione atletica si è proceduto: per gli AEC5 con i 30 metri di sprint, i 4x10 e l’ARIET, per gli AA con l’agility test, la 5x30m sprint e l’ARIET, e infine per gli AE C11 con le prove dei 40 metri e successivamente con lo Yo-yo intermittent recovery test.