di Michele Liviero

 La prima RTO del 2018, programmata per lunedì 15 Gennaio, ha registrato la gradita visita della delegazione del CRA Veneto composta dal Presidente Dino Tommasi, con i componenti Alessandro Caso e Giacomo Piccoli. Nel consueto discorso introduttivo il Presidente Sezionale Antonio Barbiero, dopo aver salutato la sala gremita e aver ribadito l’assoluta necessità di mantenere alta la concentrazione in questo periodo cruciale del campionato, continuando ad allenarsi con costanza e sacrificio, ha presentato il Presidente Regionale e i suoi Componenti a tutti gli associati berici. La riunione è quindi entrata nel vivo con le parole di Dino Tommasi, che, in modo chiaro e diretto, fin dalle prime battute ha sottolineato gli aspetti decisivi in un’ottima prestazione arbitrale: mentalità, approccio alla gara e determinazione. “Il nostro è uno sport straordinario –continua Tommasi- e, come in ogni sport, la testa e l’atteggiamento sono quegli elementi che fanno la differenza tra una buona ed un’ottima gara”.                                                                                                                      
1 2

Prendendo spunto da due video motivazionali aventi come protagonisti due leggende dell’atletica leggera come Bolt e Redmond, il Presidente ha voluto rimarcare quanto l’impegno e il sacrificio giornaliero siano ingredienti imprescindibili per realizzare i propri sogni: “chi vuole ambire al proprio massimo deve necessariamente sacrificarsi e dare del proprio meglio a partire dalla preparazione atletica”, senza nascondersi dietro alle giustificazioni: “il grande Uomo ed Arbitro non ha bisogno di inutili alibi e, dopo aver compreso e accettato i propri limiti, riesce ad andarci oltre”. Attraverso alcuni filmati tratti da una gara di Eccellenza e la vivace interazione della platea, sono stati affrontati alcuni aspetti chiave dal punto di vista tecnico: ricerca del migliore angolo di visuale, vicinanza all’azione per acquisire credibilità, prevenzione ed equilibrio tecnico e disciplinare. “Tutto è nelle vostre mani: divertendovi, lottate e credete nelle vostre decisioni e nei vostri obiettivi!” ha così concluso Dino, lasciando la parola ad Alessandro Caso, che in un intervento efficace ed incisivo, attraverso l’ausilio di alcuni video, si è soffermato sull’importanza della forza mentale nel sopportare pressioni derivanti dall’esterno o dalla propria emotività. Giacomo Piccoli ha concluso la serata mostrando un celebre discorso di Julio Velasco e, riprendendo gli argomenti toccati precedentemente, si è così rivolto alla platea: “credete di più in voi stessi e nelle vostre potenzialità. Istinto, carattere e cuore vi porteranno ad essere Uomini di spessore anche all’interno della nostra straordinaria Associazione”.

3  4

 La folta platea, che ha apprezzato in modo particolare le tematiche affrontate dagli ospiti, ha suggellato l’esposizione con un forte applauso finale, rivolto anche ai 16 nuovi arbitri che, dopo aver superato brillantemente l’esame finale, sono stati presentati ufficialmente alla Sezione. Si tratta di: Battaglia Andrea, Candoni Giacomo, Fosser Matteo, Fruner Alessandro, Gatta Francesco, Guerra Lorenzo, Lovato Lorenzo, Pallone Vincenzo, Olivan Francesca, Pesce Annarita, Pirrotta Francesco, Rosa Luca, Rosales Helena, Scaldaferro Daniel, Soldà Giuseppe e Testolin Marco. La serata è poi proseguita in un ristorante delle vicinanze, per poter trascorrere con gli ospiti altri momenti associativi in allegria e serenità. A Dino, Alessandro e Giacomo un sentito ringraziamento da parte del Presidente Antonio Barbiero a nome di tutti gli associati della sezione di Vicenza per i preziosi consigli dispensati durante l’intensa serata e per gli spunti trasmessi con grande passione ed energia.

5 nb

6